Giardino.
“…da vedere almeno una volta nella vita”.

“Uno dei 22 giardini italiani da vedere almeno una volta nella vita”

Huffington Post

Opera di straordinaria bellezza al contempo architettonica e naturale, lo splendido Giardino all’Italiana di Poggio Torselli è immancabile meta per giornalisti delle più importanti testate internazionali e appassionati.

Il suo disegno originale si ritiene risalga al periodo in cui fu di proprietà della famiglia Corsini Orlandini, una delle più importanti famiglie nobili della Toscana rinascimentale.

Disposto su due livelli, il Giardino è ricco di piante, fiori ed essenze la cui fioritura si alterna nel corso delle stagioni in un’esplosione di colori. Alle specie floreali e da frutto si aggiungono le erbe aromatiche e medicinali, tra cui la famosa Mandragora.

  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana

30

fioriture stagionali a rotazione

50

varietà botaniche presenti nel giardino e nel parco della villa

1722

prima documentazione storica del raro e unico impianto di irrigazione in pietra serena

1794

data dell’assetto originale del parco ad opera di Antonio Marsilj Fattore

Il giardino si compone di due aree: una dedicata a parco, sul lato nord della Villa cui si accede introdotti da un maestoso e suggestivo viale di cipressi e, l’altra disposta sul versante sud.

Il disegno si ritiene risalga al periodo in cui fu di proprietà della famiglia Orlandini, una delle più importanti famiglie nobili della Toscana rinascimentale. Se riusciamo ancora oggi a goderlo nel suo splendore originario è grazie alle straordinarie attenzioni, alle cure e agli interventi di restauro e manutenzione dei proprietari più sensibili fra quelli che nei secoli si sono succeduti.

  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana

Il Giardino all’Italiana di Poggio Torselli vanta inoltre una collezione di 130 agrumi in vasi di terracotta imprunetina: limoni, aranci amari, mandarini, chinotti, bergamotti, cedri e la rarissima Bizzarria, un tempo chiamato l’agrume dei Medici. Si tratta di un ibrido fra limone, cedro e arancio amaro, il cui frutto presenta strati alterni di rugosità e colori propri della buccia dei singoli agrumi. Una trinità analoga a quella di Poggio: l’unione simbiotica di Villa, giardino e vigneti.

Nel Giardino si trova inoltre, tuttora perfettamente conservato, il sistema d’irrigazione a canaletta in pietra serena del Settecento, con le vaschette scolpite in pietra forte.

Il sistema di pendenze consente per gravità l’adacquamento di tutte le aiuole del giardino. Un esempio di maestria ingegneristica che oggi si può ammirare soltanto a Poggio Torselli e nello storico e monumentale giardino di Boboli a Firenze.

Un recente restauro tra il 2000 e il 2002 ha riguardato l’intero assetto dei due piani del Giardino ed un ulteriore intervento conservativo ha previsto il ripristino della vegetazione tipica dei giardini di fine ‘700 in particolare con la tutela degli alberi da frutto nani.

Nel grande parco che circonda la Villa dominano alberi maestosi: cipressi, cedri del Libano e lecci, a cui si alternano le siepi di alloro che disegnando la suggestiva geometria che caratterizza il parco.

Nel tempo, sul versante sud, in una striscia di terra disposta fra il Giardino e la piscina, è stato realizzato un orto ornamentale concepito secondo i canoni degli antichi trattati di agricoltura mescolando ortaggi a fiori e ulivi, questi ultimi, a scendere dolcemente fino a incorniciare la bella piscina.

  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana
  • Il Giardino All'Italiana

SPEDIZIONE GRATUITA in Italia, a partire da 3 bottiglie di vino


Copyright @ 2020 - Società Agricola Poggio Torselli Srl - P. IVA 04989060480 - C.F.05719421009 | Web project: Mumble sas | Photo: Francesco Lastrucci | Produzione Video: JOBDV / Studio | Condizioni generali di vendita | Privacy Policy | Cookie Policy